L’attività di recupero dei beni storico-artistici

Forte legame con la propria terra, sensibilità verso l’arte e le tradizioni, hanno portato la Confraternita a promuovere molteplici iniziative nel campo del restauro.

Particolare attenzione è stata riservata ai lavori di consolidamento strutturale post-sisma e al restauro degli apparti decorativi e dei dipinti ad olio su tela, nella chiesa della Santissima Trinità e in quella attigua di San Pietro Celestino, anch’essa affidata alla cure della Confraternita. Sono gli edifici religiosi più antichi di Pratola Peligna. In essi i lavori sono stati eseguiti seguendo le metodiche più avanzate.

Sicuramente l’attenta e partecipe Confraternita continuerà l’opera di recupero intrapresa.

 

Condividi su:   Facebook Twitter Google